Corso di pittura ad olio

21 10 2012

Inizio Ottobre 2012

Lunedì scorso ho iniziato un corso di pittura ad olio.

Mia mamma insiste che so disegnare molto bene. Io continuo a dirle che non so disegnare affatto. Lei insiste a dire che tutti gli insegnanti di disegno che ho avuto, le hanno sempre detto che sono molto portata. Io continuo a dire che non so disegnare.
Ma d’altra parte mi sarebbe sempre piaciuto saper disegnare. E così quest’anno, visto che sono a casa ed ho tempo e non sono sempre di corsa, ho deciso che era la buona occasione per provare a fare un corso di quelli del Comune. Pronti via.

Alla prima lezione dovevamo essere già muniti di cartone telato, alcuni pennelli, colori bianco titanio e blu oltremare, carta di giornale, straccio, matita, gommapane ecc.

Quando sono entrata in aula erano già tutti perfettamente assettati con tutto il materiale ordinatamente posizionato sul banco, io non sapevo da che parte iniziare, mai preso in mano un pennello in vita mia e, insisto, non so disegnare.

Dopo 5 minuti di presentazione ci consegna una fotocopia con un paesaggio montano da ricopiare e pitturare.

Già sapere come e cosa riportare sul cartone telato era per me un “quasi” mistero. Meno male che avevo visto 2 o 3 filmanti su youtube qualche settimana fa e avevo capito cosa fare e cosa riportare sulla tela con la matita.
Me la sono cavata, ho tirato qualche riga senza troppi dettagli.

Poi siamo passati ai pennelli ed ai colori. Lo scopo era imparare a fare le sfumature, usando solo 2 colori, bisognava mescolarli e stenderli in modo da dare profondità al paesaggio.

Io dopo 3 minuti avevo già fatto cadere un pennello, sporcato tutto in giro ed avevo già il blu fino ai gomiti. Mi sono guardata in giro per capire se fossi l’unica in quelle condizioni o se fosse “normale”. Ero l’unica.

Ecco la mia opera prima: montagne blu (superfluo specificare che era il più bello della classe):

.

montagne blu

Ma il bello doveva ancora venire.

Finisce l’ora e mezza di lezione, io come dicevo in condizioni disperate, ma solo in quel momento, mentre stiamo mettendo via l’armamentario, la maestra ci spiega che i colori ad olio ci impiegano 1 settimana ad asciugare.
Panico a bordo: e adesso come faccio a portarlo a casa, considerando che sono in bicicletta?
Questo è il risultato del mio primo capolavoro fatto su nel giornale ed infilato nel cestino della bicicletta.
Contavo poi di ritoccarlo, ma ovviamente la mia proverbiale indolenza ha avuto la meglio.

Beh, sono comunque molto fiera di me!

Annunci

Azioni

Information

2 responses

21 10 2012
sab

io ho già allertato Christie’s.

1 05 2013
mauro

Ciao, mi piace molto il dipinto. In quale città hai fatto il corso? Ne sto cercando uno!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: